la cartuccia

“la cartuccia è l innovazione di raccogliere un unico modulo di sparo 3 elementi semplificando il riarmo e anche il trasporto delle munizioni”
Gli elementi da carica contenenti nelle armi da fuoco sono contenute nella cartuccia e sono dotate di apparecchio di innesco ,carica della polvere , il borraggio, e il proiettile che racchiude tutto. L’ innesco ha il compito di accendere la polvere al inizio dello sparo in gran parte dei casi e posto al centro del fondello, e dicesi centrale , oppure anulare (fuoco sul bordo). Una cartuccia molto famosa è il 22LR. Questi due sistemi vengono definiti anche BERDAN o BOXER ; berdan a 2 fori usato x scopi bellici ,boxer un foro solo un esempio può essere la percussione centrale anche definita boxer innescata di solito usata per cartucce a scopi civili. Per le armi ad anima liscia esistono altri 2 tipi di innesco uno comune il cui fondo del porta capsula e ripiegato con vertice contro la capsula e l’altro di sicurezza quando il fondo del alveolo fa parte a se e l incudinetta, porta due risalti laterali di arresto che mantengono una certa distanza dalla miscela fulminante perciò l urto deve essere esattamente centrale per farla detonare.
Il borraggio
Si applica sui bossoli di cartone si intende borraggio, l insieme di elementi e il modo di disporli nella cartuccia di solito la bora assume la forma cilindrica , quando inizia la combustione della polvere e lo sviluppo dei gas la bora inizia il suo movimento che viene trasmesso ai pallini ; quando la pressione vince il forzamento e svolge l orlatura la bora inizia a muoversi
La capsula fulminante
La vera rivoluzione avvenne con la capsula fulminante composta da un bicchierino metallico contenente fulminato di mercurio , questo sistema permetteva una conversione economica a pietra focale rimuovendo il copri scodellino e la relativa molla.
La rigatura
Le origini della rigatura sono incerte ma pare inventata in Germania per opera di Gaspard Koller o di Angus Kotter. Inizialmente la rigatura era dritta ma poi si inizio a renderla a spirale dando al proiettile il suo moto giroscopico e cosi facendo di avere una traiettoria .
Curiosità
La prima munizione caricata a polvere senza fumo fu la 8x50R del 1886 che scagliava il proiettile a 630M/S SE PRENDIAMO IN CONSIDERAZIONE I MODERNI CALIBRI IPER VELOCI POSSIAMO OSSERVARE CON CANNE E PASSI DI RIGATURA 25,4 CHE COMPIONO 4900 GIRI AL SECONDO IN QUESTE VELOCITA’ IL PROIETTILE 8X50R SI DISINTEGREREBBE PE EFFETTO DELLA SOLA FORZA CENTRIFUGA.
BLINDATURA
Un proiettile si definisce blindato quando risulta costituito da un nucleo di piombo con qualche minima
Quantita’ di antimonio,la blindatura ricopre tutta la superfice del proiettile escluso quella basale.
La stessa è costituita da una lega di rame e piombo che si può definire anche (CUZN 10 E 28)

Dal punto di vista della struttura interna i proiettile si divide :

blindatura irrobustita rame e zinco (CUZN 28)

nucleo di tungsteno che può essere composto da un solo metallo duro ,oppure da una parte posteriore di piombo e una pare di percentuale di antimonio (CUZN 10).