Monthly Archives: febbraio 2020

UNA CARTUCCIA CHE VENNE CAMERATA IN UN FUCILE STORICO…..

Questa cartuccia si collega con i primordi di un sistema molto conosciuto che è il sistema Mauser a otturatore girevole scorrevole; che nacque dal sistema Dreyse( ideato da Von Dreyse il quale capì l’importanza della retrocarica tra la fine del 1700 fino a più della metà del 1800); comunque questo sistema fu notevolmente migliorato, perché tale sistema era concepito per cartucce di carta; per poi coi miglioramenti si arrivo alla prima cartuccia in ottone che è la 43 Mauser o 11,5x60mm che fu sviluppata nel 1871( circa 6 anni dopo che Mauser ideò il primo fucile ad otturatore girevole scorrevole appunto chiamato sistema Mauser); la cartuccia a polvere nera fu camerata nel fucile Mauser 1871 e adottata dall’impero tedesco fino al 1888.

SUOMI KP-31

Il progettista di questo fucile mitragliatore, è un autodidatta di nome AIMO LATHI; che progettò circa 50 armi tra cui questa che è la più famosa agli inizi degli anni 20′; il progetto discende dall’prototipo M-22 e basato sulla prima versione dell’MP18( il KP-31 ha un funzionamento a massa battente camerato per la munizione 9x19mm con un tiro utile sui 200m)

Il mitragliatore prese un po’ di successo durante la seconda guerra mondiale, che benché sembra la brutta copia di un THOMPSON M28 però fu lo stesso nominato il miglior fucile mitragliatore, anche se aveva dei problemi infatti i primi caricatori furono ritirati dal mercato perché ritenuti inaffidabili anche se avevano una grande capienza di colpi(fino a 71) e si poteva avere un rateo di fuoco molto alto senza doverlo cambiare.

Un altro difetto era il peso che si aggirava intorno i 4kg, poi era troppo ingombrante; comunque oltre ai difetti il fucile era veramente perfomante soprattutto per il rateo di fuoco che dicevo prima; che si aggira intorno i 900 colpi al minuto; quest’arma prodotta in ben oltre le 70.000 copie, usci di produzione alla fine degli anni 90.