Monthly Archives: febbraio 2020

UN ACCENNO SULLA VERSIONE CIVILE DEL G36

La Heckler&Kock dopo il successo del fucile d’assalto G36, alla fine degli anni 90;’ decise di produrlo anche il versione civile con il nome di SL8 con alcune modifiche dal modello militare cioè il calcio non abbattibile e con foro per il pollice( come rappresentato nella foto),

il calcio fa anche da impugnatura grazie al foro per il pollice andando a chiudere il ponticello del grilletto

un altra modifica è all’ attacco del caricatore per fare in modo che non possa ospitare caricatori della versione militare; in versione civile ovviamente spara solo in modalità semiautomatica però può essere configurato per camerare due calibri diversi( 5,56×45 e 223rem); il sistema di riarmo è in stile AR o molto simile, il suo funzionamento è metastabile a presa a gas.

Questo fucile è dotato di slitta piccatinny quindi può montare ottiche e mirini vari e alcune parti della versione civile sono intercambiabili con il G36 militare.

FUCILI D’ASSALTO RUSSI(ALTERNATIVA AL VSS) 4 E ULTIMA PARTE

Quest’arma basata sul 9a91, è un fucile da cecchino progettato e prodotto nel 1994 con il nome VSK-94 mantiene la stessa cartuccia subsonica del 9a91 e anche lo stesso funzionamento metastabile a presa a gas; il tiro utile rimane sui 400m vista la cartuccia, quindi per tiri di precisione a corto raggio( ricordo che la cartuccia è potente ma non veloce e tende ad avere una traiettoria limitata con una velocità alla bocca di 270m/s).

L’arma è silenziata in volata, è costruita in acciaio stampato le mire sono in metallo può montare ottiche; il castello assomiglia molto a quello del DRAGUNOV SVD, il calcio è fisso per una lunghezza totale di 932mm; ed un peso di 2,8kg.

L’arma viene utilizzata tutt’ora dalle forze speciali russe