Monthly Archives: giugno 2020

Cei-Rigotti

Questo fucile fu progettato dal capitano dei bersaglieri italiani Amerigo Cei Rigotti alla fine del 1800 inizi 1900; l’arma fu testata tanto dall’esercito italiano nella seconda guerra mondiale; in fase di prototipo era camerato per la munizione 6,5x52mm carcano e funzionava a massa battente per poi essere modificato agli inizi del 1900 con il sistema metastabile a pistone a presa a gas, e camerato per la nuova munizione 7,65x63mm Mauser.

Il fucile a differenza dei modelli precedenti è leggero e compatto, era molto costoso da produrre anche se il suo funzionamento era accettabile non fu mai adottato da nessun esercito; però a parte la funzionalità del grilletto che come si vede dall’immagine arriva sotto il ponticello, e da quanto ho intuito non agisce come selettore visto che il fucile ha sia la modalità semiautomatica che quella automatica(infatti considerato dai più come il primo fucile d’assalto); ma credo che serva a sparare con i guanti invernali(ma non è certo anzi sconosciuto il suo vero utilizzo pratico).

L’arma accetta caricatori fino 50 colpi; le mire sono fisse in metallo, in modalità automatica la raffica è abbastanza fluida e durante lo sparo l’arma non scalcia come un puro sangue( comunque il rinculo si sente vesta la munizione).