Monthly Archives: settembre 2020

MODALITA’ AUTOMATICA

Io molto spesso leggo frasi del tipo la COLT1911 automatica; ma seriamente? a parte che la 1911 è semiautomatica però usare termini impropriamente come in questo caso porta solo una grande confusione, il termine automatico sta a significare un arma come può essere una mitragliatrice che non spara un colpo alla volta come la 1911, e per colpo alla volta intendo che per sparare il secondo colpo devi agire sulla leva di scatto; nella mitragliatrice o in qualunque altra arma che abbia la modalità automatica hanno un rateo di fuoco molto superiore e una precisione molto minore, di solito quest’ultime funzionano ad otturatore aperto con raffreddamento ad aria oppure con altri funzionamenti, ma la grande differenza a parte la solidità e il peso perché lo stress dell’arma è maggiore; basta tenere premuto il grilletto per avere un ciclo di fuoco fino a svuotare totalmente il caricatore, questo ciclo di cameramento ed espulsione del bossolo vuoto ed il continuo movimento del percussore viene definito AUTOMATICO.

winchester modello 1866

Questo fucile a leva è un miglioramento del fucile Henry che è anche il nome del progettista, infatti lui si concentrò molto sulla cartuccia prendendo spunto da altre cartucce tra cui una messa a punto da Smith&Wesson, dando alla luce cosi il 44Hanry. Dopo l’acquisto da parte di Oliver Winchester della ditta ora mai in fallimento cioè la REPEATING ARMS COMPANY, nacque nel 1857 la nuova ditta con un nome diverso la New Haven Company, e con questa nuova società si misero all’opera per un nuovo fucile in calibro 44 a percussione anulare lo Sporting1866; la cosa interessante fu il miglioramento di quest’ultimo sia nel caricamento che nel sistema a leva più performante ed una costruzione robusta ed affidabile. Questo modello usci di produzione nel 1899, fu adottato anche in svizzera per sostituire il vecchio modello MILBANK AMSLER.

OGGI QUESTO FUCILE IN VERSIONE ORIGINALE LA SI PUO’ TROVARE ALL’AMODICA CIFRA DI 21.000 DOLLAROZZI.