Monthly Archives: settembre 2020

BOBERG XR9

Questa piccola pistola semiautomatica che di estetica assomiglia molto a un modello inglese di primi anni del 1900; fu prodotta da un azienda del Minnesota la WHITE BEAR LAKE dal 2011, è un arma da taschino progettata per la difesa a distanze molto brevi; ne esistono 2 versioni che sono: la prima a canna lunga denominata XR9-L, e la seconda che è XR9-S che in origine era in calibro 9x19mm poi fu ricamerata per il 45ACP prendendo il nome di XR45-S. L’arma fu riproposta poi nella versione Bull-Pup nel 2017 da un altra azienda probabilmente perché la Boberg smise la produzione nel 2016.

La Boberg XR9 a un funzionamento a lungo rinculo a otturatore rotante, camerata per il 9×19 il suo caricamento particolare che avviene dalla parte posteriore dell’arma senza il bisogno di un caricatore o di una rampa di alimentazione all’interno dell’arma, questa novità però crea un difetto che è la difficoltà di alimentazione e quindi di ciclo di sparo.

MP3008

Questa mitragliatrice si basa sullo Sten Mark II, che se non fosse per il caricatore che è messo in posizione diversa cioè invece che a lato come nello Sten è orizzontale davanti alla guardia del grilletto; e spesso usato come sostegno con la mano forte per maggiore presa sull’arma. Quest’arma nasce sostanzialmente come alternativa economica dell’MP40 con prestazione molto vicine a quelle dello STEN, il progettista cominciò il progetto nel 1944 il fucile era molto grezzo e non tanto per l’estetica infatti fu costruito il acciaio stampato con funzionamento a massa battente ad otturatore aperto, e secondo quella molla in vista dell’estrattore sulla parte destra conferma che non si sono concentrati sull’estetica.

Il fucile fu prodotto in larga scala credo per un lasso di tempo relativamente breve; il suo rateo di fuoco era molto soddisfacente cioè circa 450 colpi al minuto il caricatore portava 32 colpi con un tiro utile di 100mt camerato nel calibro 9×19 e usato dall’esercito Cecoslovacco.