Monthly Archives: novembre 2020

MOSIN NAGANT

desero

Il Mosin-Nagant è un fucile di origine russa sviluppato verso la fine del 1800; e fu il fucile più prodotto con oltre 30 milioni di copie. Fu la soluzione per sostituire i vecchi fucili Berdan, quest’arma lunga è simile al modello Mauser 1898 tedesco; fu presentato dai due ideatori (IVANOVICH MOSIN E LEON NAGANT) nel 1889, il fucile aveva una rigatura destrosa a 4 linee ed era in calibro 7,62x54mm.Mosin-NagantM91

I russi a quei tempi avevano una misurazione diversa invece dei millimetri usavano la linaya, che equivale a 0,0025M. La prima versione carabina era il modello 1910 per la cavalleria che la usava per scopi speciali.

Usato anche dai Finlandesi; a cui apportarono delle modifiche alla canna e al sistema di puntamento nel modello 1891 che è anche detto (modello a 3 linee)in russo RUSKAIA-LINEJNAJA-VICTOVKA-OBRAZCA. Questo fucile fu in servizio fino al 1959 con anche l’arrivo del AK-47 degno sostituto e anche lui venduto in enorme quantità.

VLOG SULLA NITROCELLOSA E NITROGLICERINA

Queste due sostanze vengono utilizzate per produrre esplosivi o polveri da lancio per armi da fuoco…….. parliamone:

La nitrocellulosa venne scoperta schoben, nella seconda metà del 1800. Per produrre questa sostanza che avviene per nitrazione della cellulosa, a seconda del grado di nitrazione che si vuole ottenere utilizzando composti di acido nitrico e acido solforico; e da li si possono ottenere diversi tipi di nitrocellulosa tra cui quella usata nelle polveri da lancio che poi è quella più ricca di azoto(questo componente che è vicina alla trinitrocellulosa che costituisce fulmicotone) viene usata per esplosivi, detonatori o polveri da lancio; esempio le polveri monobase sono composte dal 95% di nitrocellulosa e l’acido solforico in questo caso funge da mordente. Nella storia delle armi la polvere venne abbandonata per un processo chimico della nitrocellulosa dando il via alla polvere infume; che a differenza della polvere nera produce solo scorie gassose(soprannominata padre B o polvera bianca). La nitrocellulosa si presenta come una sostanza dura e resistente alle pressioni dei gas, infatti utilizzata nelle armi da fuoco che sviluppano pressioni molto elevate al momento dello sparo; infatti in termini di fabbricazione ci sono stati degli sviluppi positivi sia nel tiro molto più preciso e anche perché la palla era più controllabile con una sua traiettoria a differenza della polvera nera che il tiro era meno controllabile e poco preciso.

Ora qualche nozione sulla nitroglicerina: la nitroglicerina è un liquido oleoso che a seconda della purezza, può essere incolore o giallognola; ha molecole molto fragili che tendono a scindere, ed essendo molto instabile è molto suscettibile a esplosione; fu scoperta da Sombrero che la definì follia per i morti che fece all’inizio perché usata nelle miniere per estrarre carbone; ma vista la sua grande instabilità causava infortuni molto gravi a i minatori. Se parliamo di esplosione questa sostanza poteva e può dire la sua si pensi che nel nucleo dell’esplosione si raggiungono temperature fino a 4200 gradi e una velocità di detonazione che raggiunge i 7500 M/S. Alfred Nobel riuscì a rendere stabile la nitroglicerina aggiungendo farina fossile e carbonato di sodio, dando vita alla dinamite.

243winchester

Introdotta per la prima volta nel 1955, con il mod.70 Winchester; prodotto su base del 308 il 243 fu la prima cartuccia di successo in 6mm, e come versatilità e precisione che non ha rivali, non offre problemi di penetrazione come il suo fratello 308 (infatti alcuni fabbricanti dicono che sia una via di mezzo tra il 223 e il 308). La più grande virtù di questo calibro è che offre un adeguato potere di uccisione per il gioco di medio livello di rinculo e rumore che può aiutare qualsiasi cacciatore a sparare con calma e precisione. Questo calibro è anche ampiamente ricaricato, ed è la munizione che si adatta di più alla propria arma(ottimale a 80 grani)con pressioni che raggiungono i 4200 bar, e rinculo quasi nullo(passo di rigatura ottimale 1:10).sprux

Usato anche dai dipartimenti di polizia americani nei loro fucili Bolt-action, ma non in combattimento è illegale essendo a punta morbida.

SPRINGFIELD TRAPDOOR

fier

Questo fucile (quasi leggenda del vecchio west) è in pratica l’evoluzione del vecchio modello 1866; che fu camerato per la cartuccia centerfire 50/70 GOVERNAMENT a polvere nera. Il TRAPDOOR fu il primo fucile a retrocarica basato sulla munizione 45/70, quest’arma a mono colpo con rigatura miniè a retrocarica, permetteva al tiratore se addestrato di sparare 8-10 colpi al minuto; contro i 3-4 colpi sparati con un fucile ad avancarica.basr

Il progettista un certo ERSKINE S. ALLIN (ideatore del sistema Allin) c’è anche da dire che il sistema Allin facilitò la conversione dei fucili ad avancarica in retrocarica con pochi dollari.

QUESTO FUCILE RIMASE IN SERVIZIO FINO ALLA FINE DELLA GUERRA ISPANO-AMERICANA. L’ADOZIONE DEL TRAPDOOR FINI NEL 1892, CON L’ADOZIONE DEL NUOVO FUCILE KRAG-JORGENSENS IN CALIBRO 30-40 A POLVERE  INFUME’.