10mm auto

La cartuccia ideata dal colonnello Jeff Cooper la 10mm, introdotta per la pistola brien-ten che fu la prima a camerarlo . questo calibro nacque da esperimenti su cartucce tipo la 36/38 o la 44/45 ma la sua vera primogenita fu la 40 PGW, in pratica vollero creare una cartuccia che aveva un potere d arresto di una 45 e la capienza, di serbatoio di 9mm.Inizialmente la 10 nacque con palla da 180 grani a velocità molto sostenute, la 10mm ha un bossolo in grado di allinearsi perfettamente, con la camera con la camera usando la parte apicale del fondello come appoggio , nella ricarica sono necessarie forti crippature per l eccessiva potenza della palla; la svedese norma fu la prima a produrre cartucce in 10 mm , la nuova munizione in pratica deriva dal 30 remigton tagliato e riadattato. Quando la ditta stava per dichiarare il fallimento dato le continue richieste , ma visto i costi eccessivi di produzione non si riusciva a soddisfarli. La norma che diffondeva tale calibro e lo promuoveva per non rimanere senza una pistola in grado di camerarla , si rivolse a colt che modificando una 1911 e adattandola per il calibro 10 mm produsse una nuova pistola che chiamò delta élite che fu prodotta essenzialmente per dare potenza di fuoco ai soldati per non portare ala totale estinzione il 10mm che fu travolta dal 40S.W che era un calibro allo stesso potente ma più gestibile.

LIBERATOR FP-45

La Liberator è una pistola monocolpo, prodotta in lamiera stampata progettata da GEORGE HYDE con un costo di produzione molto bassa, infatti si parla di poco più di 2 dollari(il progetto di quest’arma durò circa 6mesi prima di entrare in produzione). Questa pistola fu camerata con un calibro aggressivo quale è il 45 per compensare il fatto che era monocolpo; l’impugnatura era cava e poteva ospitare un quantitativo di cartucce; era composta da 23 parti e quasi tutti i componenti in lamiera stampata(non aveva estrattore ne caricatore) per caricare l’arma bastava tirare indietro l’asta d’armamento e accedere alla culatta per introdurre la munizione; il tempo di caricamento era di 10/15 secondi l’arma veniva servita come arma usa e getta distribuita con istruzioni, 10 cartucce, e un legnetto che serviva per estrarre i bossoli esplosi. Questa piccola pistola aveva una vita che era all’incirca di una 50ina di colpi; dopo di che evidenziava rotture del castello aveva una gittata massima di circa 8 metri. Ne furono prodotte circa un milione, era scarsamente precisa e fu concepita come arma da assassinio.