PATTERN MOD.1917

Questo fucile ha avuto origine dal suo modello precedente, che era un modello sperimentale prodotto dalla EDDY STONE; la differenza dal modello precedente è il calibro che invece di essere in 30-03 è in 30-06; e vennero apportate anche alcune modifiche sulla culatta e diottra; il fucile va in chiusura come il fucile ENFIELD, l’otturatore è di tipo Mauser cioè girevole scorrevole; ha un caricatore a sei colpi con lastrina di caricamento che fu usata anche nello Springfield modello 1903, ed era anche qualche centimetro più lungo; ma lo Springfield aveva una produzione più accurata. Il modello 1917 era un fucile molto affidabile; e ampiamente usato dai soldati rispetto allo Springfield 1903, aveva una lunghezza di 660mm, con una rigatura a 2,4,5 linee sinistrorse, pesa circa 3700 grammi e ha una velocità alla bocca di 820m/s(questo modello fu venduto in più di 2 milioni di esemplari); il modello civile fu rilasciato nel 1920 e dopo essere sostituito continua ad essere un ottimo fucile da addestramento; anche se al giorno d’oggi risulta un po’ spartano.

ARMAGUERRA MOD.39

Questo fucile semiautomatico progettato dal figlio di ABIEL RAVELLI; e testato dal REGIO ESERCITO, fu prodotto quasi subito nel 1939 fino alla fine della seconda guerra mondiale purtroppo la produzione fu breve per via della confusione che si creò per la cameratura di due calibri diversi;(ne furono prodotti circa 2000 pezzi).

Il modello 39 ospita un caricatore a 6 colpi a stripper clip, con un sistema metastabile a blocco oscillante a corto rinculo; i calibri camerati come già detto sono due cioè il 7,5x51mm o in 6,5Carcano; il suo peso si aggira intorno ai 3.7kg con un rateo di fuoco di 15/20 colpi ed una velocità di 700m/s.

CZ/VZ27

vorw

La VZ27( vz sta per<< VZOR>> che in ceko  vuol dire modello, è una semiautomatica a massa battente nata all’incirca negli anni 20′, derivata dal modello 24 che era in 7,65 Browning e destinata alla polizia cecoslovacca. Fondamentalmente la cz27, nacque per camerare il 9 corto da progettazione, ma visto gli esili materiali e la debolezza strutturale fu scelto il 7,65, ma questo calibro fu considerato troppo piccolo e di poca potenza per l’impiego bellico. Questa semiautomatica ha una capienza di caricatore di 8/9 colpi, inoltre la Mauser arrivò con una soluzione cioè un bottone che messo inferiormente alla leva di sicurezza, che quando l’arma era in sicura col  cane armato premendo questo bottone poteva tornare pronta al fuoco. Un altra sicura stava nel caricatore  che l’arma non sparava se il caricatore non era inserito correttamente. Fu ribattezzata modello 27 e fu in produzione dal 1941 al 1945 in circa 444.000 esemplari  prodotte per le forze armate tedesche.

6.8x64mm(270win)

Questa cartuccia molto simile come lunghezza al 444MARLIN, fu ideata dieci anni dopo a una cartuccia che fu la prima a superare i 900M/S e parliamo del 250savage di cui c’è l’articolo; ma tornando a noi il 270win nasce negli anni 20′ del secolo scorso con una lunghezza presso che identica al 280Remington e derivata dal 30.03 con un inclinazione della spalla diversa, e dal mio punto di vista anche molto più versatile che si sposa molto bene per fucili per cui è progettata che sono quelli a otturatore Mauser(in particolare questa munizione fu camerata nel fucile Winchester modello 54).La cartuccia è molto popolare e fu anche per molti anni, la cartuccia migliore per il tiro a lunga distanza, a detta di molti il top della munizione in quanto a prestazioni lo da a 130 grani e 150 se usata per la caccia al cinghiale.

il ritardo di apertura

Questo sistema delle armi a chiusura metastabile seguito a volte da a corto rinculo(che ho già spiegato); in pratica si dice ritardo di apertura quando la camera di cartuccia rimane chiusa finché le pressioni all’interno non scendono per poi tornare labile. Nelle pistole semiautomatiche rallenta l’apertura del carrello dando cosi il tempo al proiettile di uscire dalla canna(chiamato anche tempo di canna nelle armi lunghe perché più il proiettile sta nella canna più acquisterà stabilità grazie alla rigatura che li da la rotazione su proprio asse).

CANNE MULTIPLE&ACCOPPIAMENTO CANNE

trollo

Nei fucili da caccia (es. Drilling o Express), le canne vengono accoppiate da 4 gruppi. L’accoppiamento delle canne si esegue con metalli, come lo stagno e l’ottone e le canne sono unite tramite bindella e sotto bindella.detto

L’unione delle canne viene fatta in 4 modi diversi:

-NEL PRIMO MODO LA BINDELLA E I TENONI SONO INDIPENDENTI DAI TUBI SALDATI A CODA DI RONDINE

-NEL SECONDO CASO LA SALDATURA E’ A META’ DEL MASSELLO DEI TENONI DETTO DEMIBLOK

-NEL TERZO CASO VIENE SALDATA ANCHE LA BINDELLA A META’ E VIENE CHIAMATO DEMIBLOK INTEGRALE CHE E’ ANCHE IL PIU COSTOSO DI TUTTI

-NEL ULTIMO CASO E’ IL SISTEMA USATO INDUSTRIALMENTE CHIAMATO MONOBLOK E IN PRATICA IL MASSELLO,IL TENONE E LA BINDELLA NASCONO DA UN UNICO PEZZO.

(in caso di saldature in stagno tengono meno perché meno solido).