UN DISCORSO SUL CALIBRO 22

Questa cartuccia a percussione anulare( cioè la percussione avviene perifericamente dal bossolo); la sua denominazione metrica è 5,6 che è il diametro del fondello, seguito dal altezza del bossolo a vuoto cioè 15 ovviamente sempre in millimetri perchè è Europea,( se fosse stata anglosassone sarebbe in millesimi di pollice). Di varianti ne esistono molte oltre il 22 long rifle, una di queste è la cartuccia a cui deriva che è il 22Short che fu prodotta da Smith&Wesson nel 1850( ovviamente le cartucce calibro 22 sono cartucce subsoniche adatte sia per arma lunga che per arma corta, di forma cilindrica ( quindi la spalla è assente); in fatto di potenza difficilmente supera i 150Joule, e anche se la potenza non è rilevante è capacissima di bucare le parti molli del corpo umano con un foro passante.

Questo calibro è molto vecchio, ma a differenza di altri calibri obsoleti tipo il 22long( questa versione nasce per revolver e oggi è praticamente sparita); infine il 22 è una cartuccia rimmed come può essere il 44 magnum, molto versatile e facile da ricaricare( la palla standard si carica dai 40 ai 45 grani di polvere).

Rispondi Annulla risposta