SVILUPPO DELLE MITRAGLIATRICI

La mitragliatrice è un arma che non trova una propria collocazione in fase operativa;queste possono essere suddivise in 3 micro gruppi se così possiamo chiamarli che sono:

Quelle che Camerano munizioni per arma corta esempio un 9x19mm che possono contare oltre che a un alto rateo di fuoco anche della potenza della munizione.

Poi possiamo avere quelle mitragliatrici che usano calibri meno arroganti come poteva essere l UZI che pur essendo un ottima migliatrice non era adatta per il campo di battaglia, proprio per la munizione molto soft.

In fine abbiamo i fucili d’assalto quest’ultimi non sono proprio delle vere e proprie mitragliatrici per il motivo che non nascono con il tiro solo automatico;infatti sono dotate di selettore di tiro di solito in 3 posizioni:A automatico; R ripetizione;S sicura…ora vorrei soffermarmi su quella a ripetizione dove l arma viene dotata di disconnettore che in pratica disconnette il cane dal sistema di Scatto dovendo per forza agire sulla leva di scatto per doppiare il colpo.

Rispondi