Autore: armiere guns

un articolo al giorno su armi e funzionamento.....

TOKAREV TT33

Fedor Tokarev agli inizi degli anni 30′, progettò una pistola in sostituzione del vecchio modello MOSIN NAGANT M1895 in uso ai tempi dello zar. La TT33 era un miscuglio tra una Browning M1911 e una Browning M1903;adottava lo stesso sistema Browning modificato a differenza del cane che era interno a differenza della 1911, come forma…

Cei-Rigotti

Questo fucile fu progettato dal capitano dei bersaglieri italiani Amerigo Cei Rigotti alla fine del 1800 inizi 1900; l’arma fu testata tanto dall’esercito italiano nella seconda guerra mondiale; in fase di prototipo era camerato per la munizione 6,5x52mm carcano e funzionava a massa battente per poi essere modificato agli inizi del 1900 con il sistema…

TZ-45

Verso la fine della seconda guerra mondiale, due progettisti italiani in collaborazione con un altra fabbrica d’armi decisero di costruire il loro primo fucile mitragliatore; costruito verso la fine della seconda guerra mondiale e di facile produzione( visto che il fucile era in lamiera stampata in acciaio); con un funzionamento a massa battente, la particolarità…

348 WINCHESTER

Questo calibro introdotto nel 1936 fu sviluppato per un fucile a leva, prodotto da Browning in produzione limitata( parliamo del modello 71); la cartuccia appunto sviluppata proprio per fucili a leva, il modello in questione aveva infatti un impugnatura a pistola appunto per diminuire il rinculo (che era molto rilevante)ed avere più controllo dell’arma stessa;…

DT11(beretta)

Questo nuovo fucile ideato dalla fabbrica d’armi Pietro Beretta è il successore del fucile DT10 che fece un grande successo; il modello qui in descrizione ha particolarità e uno stile molto elegante infatti a differenza del modello precedente la bascula si presenta più larga dando un forte senso di stabilità, la bindella è in carbonio…

L’ATTO DI SPARO

Se vogliamo dare una definizione all’atto di sparo possiamo dire che è una conseguenza meccanica indiretta, che parte con la pressione del grilletto e tramite un cinematismo innescato dalla proiezione del percussore su un innesco, con il fine della partenza del colpo e l’espulsione del bossolo vuoto ed il conseguente riarmo dove verrà camerata una…

REVOLVER LE-MAT

Questo particolare revolver progettato da Alexander Le-Mat ( che era un medico del New Orleans); fu fabbricato dal 1856 al 1865 i primi modelli erano fatti in acciaio in calibro 42 o 36 a sfera risalenti allo scoppio della prima guerra civile; furono fabbricate tre versioni di quest’arma di cui: una per la marina, una…

GarandM1

Il Garand m1 è un fucile che appartiene al gruppo delle armi semiautomatiche, il sistema del Garand costituisce un massiccio manicotto prismatico in acciaio ,che nella parte frontale è dotato di 2 alette quando l otturatore arriva al massimo punto di avanzamento può compiere una piccola rotazione in senso orario la quale fa si che…

SISTEMA ANSON&DEELEY

Questo sistema fu brevettato nel 1875 da due tecnici di una ditta celebre cioè la Westley Richard; il sistema è relativamente semplice anche perchè basato su un sistema BOXBLOCK a differenza di un sistema SIDERLOCK come può essere quello Holland&Holland che tutta la meccanica è montata su cartelle laterali, inoltre questo sistema ha pure un…

I FUCILI BASCULANTI SPIEGATI NEL DETTAGLIO

Nei fucili basculanti l’energia di sparo prodotta da una carica di lancio viene liberata dal arma, dalla parte opposta dell’asse della canna le forze che si esercitano all’atto di sparo sono due: assiale(avanti al petto di bascula); oppure rotativa(tramite una coppia di rotazione). In un fucile basculante l’assieme delle canne rispetto alla bascula necessariamente devono…