UN FUCILE ANTIMATERIALE SUDAFRICANO

Il fucile qui nella foto fu sviluppato con il nome “AEROTEK”; per la creazione di quest’arma furono prese parti essenziali da un cannone automatico (GA1) cioè canna e otturatore; il fucile fu messo in produzione verso la fine degli anni 90, in due calibri che sono: il 20x82mm e 20×110( i due calibri vengono usati per colpire veicoli e aerei, quasi mai esseri umani);anche le munizioni possono essere configurate in due diversi modi: la prima per munizioni incendiarie(SAPHEI che vuol dire SEMI-ARMOUR- PIERCING- HIGH- ESPLOSIVE- INCENDIARY; oppure configurato come fucile da cecchino, ma non nasce per quella funzione.

Questo fucile anti materiale adotta un sistema stabile a otturatore girevole scorrevole di tipo Mauser; dotato di rompifiamma esagonale sulla volata con una lunghezza complessiva di 1.82m ed un peso di circa 25.5kg( il peso e la lunghezza sono due grandi difetti di quest’arma perché rendeva scomodo il trasporto dell’arma).

QUEST’ARMA NON E’ ASSOLUTAMENTE ACQUISTABILE DA CIVILI, MA SOLO DA CORPI SPECIALI O ESERCITI, PER UNO SCOPO PURAMENTE DA GUERRA.