FUCILE KENTUCKY

Questo fucile con denominazione Kentucky, che è in pratica un termine indiano che significa (regioni oscure); fu sviluppato in Nord America a partire dal 1700 da armaioli tedeschi, e utilizzato a partire da metà del 1820 per la rivoluzione Americana; ma a detta di molti inadatto per la guerra per via della sua bassa cadenza di tiro(anche perché è a colpo singolo), e con caricamento molto brigoso e difficile; ma data la sua precisione impeccabile ne fa un ottimo fucile a canna ottagonale di circa 32 pollici; la canna è rigata appunto per dare una direzione alla palla e farla andare nel punto voluto; quest’arma non era molto economico rispetto ad altri moschetti dell’epoca ma data la sua precisione ne fa sicuramente un fucile leggendario.