Categoria: Armiere guns

IVER JOHNSON

Questo fucile anti materiale prodotto dalla Johnson Arms negli anni 80; derivato dal RAP 500( c’è da dire anche ,che quando la ditta andò in bancarotta vendette il modello 500 come AMAC1500, e le parti e i macchinari andarono all’asta). Fu progettato da una squadra di ingeneri capitanati da D. HASKINS; i due fucili sono…

MITRAGLIATRICE VILLAR PEROSA 1915

Questa mitragliatrice con la denominazione ufficiale FIAT MOD.1915; progettata da ABIEL BELTHEL RAVELLI in Italia. Quest’arma sparava munizioni da pistola il 9×19 GLINSENTI e univa la cadenza di fuoco di una mitragliatrice all’arma portatile con la sua evoluzione che fu ottenuta montando la canna e la culatta su un moschetto in legno, che poi fu…

LA SICURA

La sicura è quel sistema che impedisce lo sparo accidentale; oggi come oggi le armi da fuoco sono molto sicure ma ovviamente la sicura più grande è un tiratore che sa quello che fa! Se non sapete quello che avete in mano lasciate le armi a chi le conosce. Entriamo nel cuore del discorso con…

MOSCHETTO BALILLA

Questo fucile nacque dalla trasformazione di un Vetterli 1871/87; fu sviluppato dalla FNA Balilla di Brescia, di estetica sembra la riproduzione quasi identica del Carcano modello 91 della cavalleria con dimensioni ridotte; uscì in due versioni tra cui una era la versione giocattolo a salve che aveva la canna parzialmente ostruita e l’otturatore senza estrattore…

7x57MAUSER

Il 7x57mm MAUSER, deriva dal 8×57(che poi il 8×57 è anche la cartuccia del fucile 1888). La nuova cartuccia 7×57 a innesco Berdan, rimase in servizio fino al 1945. Questa cartuccia oggi usata in campo venatorio caricata con polvere da 110 a 175 grani, in passato aveva prestazioni balistiche eccezionali, tanto da far diventare obsoleto…

TOKAREV TT33

Fedor Tokarev agli inizi degli anni 30′, progettò una pistola in sostituzione del vecchio modello MOSIN NAGANT M1895 in uso ai tempi dello zar. La TT33 era un miscuglio tra una Browning M1911 e una Browning M1903;adottava lo stesso sistema Browning modificato a differenza del cane che era interno a differenza della 1911, come forma…

Cei-Rigotti

Questo fucile fu progettato dal capitano dei bersaglieri italiani Amerigo Cei Rigotti alla fine del 1800 inizi 1900; l’arma fu testata tanto dall’esercito italiano nella seconda guerra mondiale; in fase di prototipo era camerato per la munizione 6,5x52mm carcano e funzionava a massa battente per poi essere modificato agli inizi del 1900 con il sistema…

TZ-45

Verso la fine della seconda guerra mondiale, due progettisti italiani in collaborazione con un altra fabbrica d’armi decisero di costruire il loro primo fucile mitragliatore; costruito verso la fine della seconda guerra mondiale e di facile produzione( visto che il fucile era in lamiera stampata in acciaio); con un funzionamento a massa battente, la particolarità…

348 WINCHESTER

Questo calibro introdotto nel 1936 fu sviluppato per un fucile a leva, prodotto da Browning in produzione limitata( parliamo del modello 71); la cartuccia appunto sviluppata proprio per fucili a leva, il modello in questione aveva infatti un impugnatura a pistola appunto per diminuire il rinculo (che era molto rilevante)ed avere più controllo dell’arma stessa;…

DT11(beretta)

Questo nuovo fucile ideato dalla fabbrica d’armi Pietro Beretta è il successore del fucile DT10 che fece un grande successo; il modello qui in descrizione ha particolarità e uno stile molto elegante infatti a differenza del modello precedente la bascula si presenta più larga dando un forte senso di stabilità, la bindella è in carbonio…