MITRA THOMPSON

YUO

Il mitra Thompson detto anche il “RAGIONIERE” soprannome dato dai malavitosi perché usato per pareggiare i conti; fu ideato da JOHN TAGLIAFERRO THOMPSON nel 1919, nato per rimpiazzare i vecchi fucili bolt action. John Tagliaferro Thompson iniziò il progetto di quest’arma che impiegava la cartuccia 11,43×23 o 45acp; i primi esemplari avevano un rateo di fuoco altissimo tipo 1200 colpi al minuto ma visto il troppo peso e la scarsa maneggevolezza ,questo protipo aveva il sistema blish e camerava la cartuccia 30/06 quindi Thompson decise di abbandonare il progetto e affidarsi al progetto iniziale quello del 45acp cosi per finanziare il progetto si appoggiò a un magnate del tabacco per poi nel 1919 fondare la sua industria armiera la auto-ordinance company. la prima variante del suo mitra soprannominata “machine guns” fu commercializzata a partire dal 1921; la sua produzione in larga scala cominciò per Francia e Regno Unito e Jugoslavia; ma visto che il Thompson era scomodo e brigoso da costruire in seguito a lavorazioni meccaniche complesse; con l’entrata in guerra dell’America si apportarono modifiche per renderlo più leggero e facile da costruire e il vecchio caricatore a tamburo venne sostituito con un caricatore verticale e venne battezzato come Thompson M1. il Thompson M1928 eM1 vennero largamente copiati dal mondo occidentale; e oggi è un icona di HOLLYWOOD NEI FILM DI GANGSTER e film ambientati negli anni 30′.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.