DROR 303

Questa interessante mitragliatrice, anche se basata sul modello 1941 Johnson infatti se andiamo a guardare il modello Dror è a tutti gli effetti il modello 1944; ma aveva dei difetti uno dei quali era proprio il calibro, che nel primo lotto quando le mitragliatrici era camerate per il 303 British( nasce nel 1888 a polvere nera ma poi modificata a polvere infume; con palla spitzer nel 1910. Questa configurazione permetteva più velocità(superiore ai 700m/s) confronto a quella a polvere nera che ne faceva un po’ più di 600m/s; il 303 British ha un collarino flangiato con un energia cinetica alla bocca di 309 kg e una pressione massima vicina ai 2700 bar, e con un innesco boxer e fu la prima cartuccia inglese con palla blindata; nata per lo più per impiego militare). Ebbe un sacco di problemi soprattutto nella fase di alimentazione, ed il motivo era semplice, in pratica il modello su cui si basava essa non era concepito per tale calibro, infatti poi quando fu camerata per 8mm mauser problemi non ne aveva( anche se non possiamo paragonarla ad altre mitragliatrici come esempio MG34, che come funzionamento era di livello decisamente superiore); i lati positivi di quest’arma erano: sicuramente il cambio rapido della canna, il caricatore laterale( ma solo perchè a me piace molto), inoltre il caricatore era quello dell’ BAR semplicemente riadattato; come costruzione era molto rozza forse perchè costruita in un contesto clandestino, e basta guardare una foto per vedere le saldature in rilievo e altre pecche che denotano la poca finezza in costruzione.

Una cosa per me molto interessante è il calibro del modello adottato in seguito cioè l’FN-Mle D, infatti il 7,65x53BELGIAN( copia di un vecchia licenza firmata da Colt in passato); è una cartuccia a polvere infume, ricordo che la polvere infume o PADRE B fu introdotta per la prima volta della munizione 8mm Mauser; comunque tornando al 7,65 fu commercializzata fino al 1965, si tratta in pratica di un 30-06 adattato e dimensionato, di tipo BELTED,(l’ appoggio in camera è netto e rimarcato grazie alla fascia rinforzata sotto la scanalatura). Il 7,65×53 fu introdotto col fucile M1889.

Rispondi